mercoledì 15 maggio 2024

Le allieve di Art Volley del Liceo Artistico di Asti trionfano al campionato regionale: un successo celebrato da tutta la comunità scolastica

Le talentuose giovani atlete della squadra ArtVolley del Liceo Artistico di Asti hanno dimostrato il loro valore sul campo, conquistando il primo posto al Campionato Provinciale Studentesco svoltosi ad Asti e qualificandosi così per il Campionato Regionale, tenutosi ad Alba lo scorso 10 maggio 2024. Dopo cinque partite emozionanti, le ragazze si sono guadagnate il primo posto nella fase eliminatoria, garantendosi un posto nelle finali regionali. Con determinazione e spirito di squadra, hanno affrontato la fase finale con impegno e passione, conquistando un meritato secondo posto.

Il successo di questa squadra non sarebbe stato possibile senza l'instancabile lavoro del loro coach, la professoressa Iolanda Rega, che le ha guidate con competenza e dedizione nelle fasi preparatorie, supportando e incoraggiando queste giovani atlete lungo il loro percorso.

La comunità del Liceo Artistico di Asti è estremamente orgogliosa di queste straordinarie ragazze e non vede l'ora di vedere cosa riserverà loro il futuro nel mondo dello sport. Inoltre, desideriamo esprimere la nostra gratitudine alla dirigente scolastica dell'Istituto "Vittorio Alfieri" di Asti, Maria Stella Perrone, per il suo costante sostegno e incoraggiamento nei confronti delle attività sportive e culturali dei nostri studenti. Il suo impegno nel promuovere un ambiente scolastico inclusivo e stimolante ha contribuito in modo significativo al successo di queste giovani atlete.

Nel contesto del campionato regionale di pallavolo, desideriamo esprimere un caloroso ringraziamento all'Ufficio Scolastico Provinciale e a tutti coloro che hanno reso possibile questa importante manifestazione sportiva. In particolare, vogliamo riconoscere il contributo della prof.ssa Paola Prunotto, che con il suo sostegno ha accompagnato la squadra astigiana lungo il percorso della competizione. Le 11 straordinarie ragazze che hanno brillato sul campo sono:
1. Stella Bucci; 2. Lara Bonino; 3. Marta Stagnaro; 4. Francesca Bonomo; 5. ⁠India Di Stasi; 6. ⁠Elena Pedroni; 7. Sofia Sangiovanni; 8. Chiara Sarniolo; 9. Lucilla Vittone; 10. Petra Di Blasi; 11. Adele Bova

a cura della prof.ssa Elisabetta De Leonardis

giovedì 25 aprile 2024

ALL'ARTISTICO GLI STUDENTI DIALOGANO CON L’AVV. FLORIO DI DIRITTO DI FAMIGLIA

Ieri pomeriggio, 24 aprile 2024, nell’aula magna dell’IIS "V. Alfieri", quattro classi del liceo artistico B. Alfieri, la 4Ga, la 4Gb, la 5F e la 5G, nel percorso ormai concluso dell’Orientamento in uscita, ovvero quel percorso che ogni scuola attiva affinché gli studenti possano maturare una scelta consapevole dopo il diploma, hanno incontrato Luigi Florio, avvocato e padre di due nostri studenti dell’artistico. L’avv. Florio ha parlato, in modo chiaro e semplice ai presenti: grande la sua competenza in diritto di famiglia; si è conclusa così una tematica interdisciplinare trattata a scuola, tematica su Padri e Madri nella letteratura, nell’arte e nella filosofia e si è chiuso così il cerchio con quel fondamentale sapere che è l’Educazione civica.

L’avv. Florio ha trattato tematiche attraverso la lettura e l’analisi di articoli della nostra Costituzione, ha spiegato le diverse riforme che hanno riguardato il Diritto di famiglia, ha parlato di padri e madri, di figli, di tipi di famiglie oggi, di divorzi, di eredità, insomma di diritti e doveri, anche e soprattutto partendo da casi reali. Le domande degli studenti sono state molte, proprio perché ognuno di loro si è ritrovato coinvolto in prima persona e ha compreso che solo con la conoscenza vera si possono, nella vita, prevenire ed evitare errori dovuti all’ignoranza, ma soprattutto ci si può tutelare a livello legale, evitando che vengano calpestati i nostri diritti, nella piena osservanza dei nostri doveri. La Dirigente Maria Stella Perrone ha commentato positivamente l’incontro, che, al di là di ore di Orientamento, è davvero stato un momento di confronto e di arricchimento per tutti, in nome di quella consapevolezza necessaria ad essere cittadini che partecipano attivamente alla vita civile, perché conoscere i nostri diritti e doveri ci rende innanzitutto liberi e soprattutto rispettosi degli altri.

a cura di 🐈

IL LICEO ARTISTICO B. ALFIERI VA SCUOLA DI DOCUMENTARI

Martedì 23 aprile 2024 la Sala Pastrone del Teatro Alfieri di Asti ha ospitato il regista Daniele Gaglianone che, insieme a Stefano Collizzolli, ha scritto e diretto il documentario Se fate i bravi, ovvero la storia del G8 di Genova del 2001. L’opera racconta dei fatti violenti accaduti in quei caldi giorni e intende dare voce alla cosiddetta memoria storica, affinché la nuova generazione, quella dei nostri studenti, possa conoscere quanto accaduto in quella bella città che è Genova, e, per chi c’era o ha seguito i fatti in TV, riconoscere quanto la violenza sia capace di distruggere ideali e rivendicazioni di diritti inviolabili. 

Le classi del Multimediale del liceo artistico "B. Alfieri" di Asti hanno avuto una grande occasione, così come ha sottolineato la Dirigente Maria Stella Perrone, ovvero quella di partecipare all’evento accompagnate dai docenti del corso Angela Caputo, Giuseppe Varlotta, Vincenzo Bellitta, e, se da una parte la proiezione del documentario e il dibattito con il regista è stata una lezione per imparare quelli che sono gli aspetti tecnici, la sceneggiatura, il montaggio, la fotografia, la regia di chi coglie dalla realtà e trasferisce in un’opera audiovisiva - il documentario, appunto - dall’altra gli studenti hanno avuto l’onore di conoscere i fatti accaduti in quei terribili giorni del luglio 2001, giorni di caos, di pestaggi, di polizia che carica, di durezza, di lacrimogeni e di spari, giorni di caos, in cui perde la vita un giovane dal nome Carlo Giuliani, che voleva davvero cambiare il mondo.

a cura di 🐈

mercoledì 3 aprile 2024

Masterclass Cinematografiche al Liceo Artistico di Asti

Un'esperienza culturale e formativa straordinaria!

Nell'ambito delle azioni del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), il Liceo si è distinto per un'iniziativa straordinaria che ha coinvolto alcuni allievi del terzo e quarto anno dell’indirizzo Audiovisivo e Multimediale. Il docente Giuseppe Varlotta con la professoressa Iolanda Rega, hanno organizzato una serie di masterclass cinematografiche, offrendo agli studenti un'opportunità unica di approfondire il mondo del cinema attraverso incontri con autori e professionisti del settore. Le masterclass hanno preso il via con la partecipazione del critico cinematografico Antonio Monda, dopo la visione del film "Arrivederci Ragazzi". Successivamente, la costumista Carola Fenocchio ha condiviso le sue esperienze lavorative, discutendo della serie "I Topi" con Antonio Albanese.

Un momento emozionante è stato l'incontro con l'attore Aniello Arena, protagonista del film "Reality" di Matteo Garrone, nel quale il docente Giuseppe Varlotta ha ricoperto il ruolo di regista del Grande fratello. L'esperienza è stata arricchita dalla partecipazione del cantante attore Francesco Baccini, che ha discusso del film "Zoè" di Giuseppe Varlotta. La serie di masterclass ha proseguito con la presenza dell'attore Giuseppe Cederna, dopo la visione del film "Nine". Le interazioni degli studenti con gli ospiti sono state vivaci e stimolanti, arricchendo il loro bagaglio culturale e artistico. Ancora da completare sono le masterclass del direttore della fotografia Piero Basso, con il film "Sette Opere di Misericordia", e del regista Cosimo Gomez, che presenterà il film "Il Mio Nome è Vendetta" con Alessandro Gassman.

Questa iniziativa, si colloca nell'ambito delle azioni per contrastare la dispersione scolastica, e, come sottolinea la Dirigente scolastica Maria Stella Perrone, ha dimostrato di essere non solo un'occasione per l'approfondimento culturale, ma anche un momento formativo prezioso per gli studenti del Liceo Artistico. Rimaniamo in attesa di scoprire quali altre sorprese riserveranno le prossime masterclass e ci auguriamo che questa esperienza possa continuare a ispirare e motivare gli studenti nel loro percorso educativo.

a cura della prof.ssa Iolanda Rega

giovedì 21 marzo 2024

Un improvviso "ritorno" tra i banchi del Liceo Artistico per Diego Perrone

Nella mattina di venerdì 15 marzo 2024, i ragazzi della classe quinta del corso di figurativo del Liceo Artistico "Benedetto Alfieri" di Asti presieduto dalla dott.ssa Stella Perrone, hanno potuto incontrare e seguire una masterclass con con l'artista contemporaneo Diego Perrone nato ad Asti nel 1970 (ex allievo) artista attivo nel panorama internazionale ha al suo attivo importanti partecipazioni a eventi come Manifesta, la Biennale di Venezia, la Biennale di Berlino e la Biennale d’arte a Basilea, MACRO Roma per citarne solo alcune oltre a mostre personali nelle più importanti città.

L'incontro organizzato dal prof. Marello Andrea ha visto protagonisti oltre allo stesso Diego Perrone che si è reso immediatamente disponibile, i ragazzi i quali si sono alternati in una serie di domande sul mondo dell'arte contemporanea nello specifico rivolte a chi da anni con successo vive del proprio lavoro artistico.

a cura del prof. Andrea Marello

domenica 10 marzo 2024

L’ARTE NON CONOSCE BARRIERE

Il liceo artistico B. Alfieri espone in occasione della mostra Arte e Inclusione da oggi 8 marzo 2024 opere pittoriche sulle donne nell’atrio dell’ospedale Cardinal Massaia di Asti.

L’arte, si sa, non conosce barriere, e mentre questa mattina, 8 marzo 2024, il liceo artistico odorava di mimosa e i corridoi della scuola rimbombavano di calorosi auguri a tutte le donne, altre donne - immortalate nelle tante opere pittoriche realizzate in occasione del progetto Arte e Inclusione organizzato dall’associazione Aquilante APS di Asti - facevano bella mostra di sé nell’atrio dell'Ospedale Cardinal Massaia. Alle 13:00 è stata infatti inaugurata la mostra di opere d’arte realizzate dagli allievi dell’indirizzo Figurativo dell’artistico sotto la supervisione della docente di Discipline pittoriche Silvia Caronna, insieme a modelli di abiti e agli strumenti musicali realizzati con materiale riciclato dall’Istituto Castigliano.

Il tema era proprio la donna, in tutte le sue molteplici interpretazioni, da parte di chi dell’arte ha fatto la sua ragione di vita. E così hanno preso forma e colore volti e corpi di donne, che da oggi abbelliscono l’atrio dell’Ospedale e attendono lo sguardo del visitatore e magari anche il suo giudizio estetico.

Tra tutte le opere si distinguono in particolare quelle dell’allievo Deniel Prifti, della classe 3F, che ha rappresentato donne dai colori accesi e vivaci: i suoi quadri ricordano quelli dell’Espressionismo e colpiscono così tanto lo spettatore che non smetteresti di guardarli, trovando, ogni volta, un particolare così acceso che invita alla riflessione. Insieme ai disegni, qualche poesia, di quelle che si imparano a scuola, ma che quando le riscopri, ti fanno sorridere, perché anche la scrittura, al liceo artistico, è forma d’arte, che accompagna la pittura, la scultura, la grafica, il multimediale, l’architettura e il design. Ancora una volta, ha sottolineato la Dirigente Maria Stella Perrone, l’artistico ha dato il suo contributo alla città, ha incluso attraverso l’arte le persone tutte e con questa bella mostra si augura di offrire qualche momento di serenità a chi va e viene frettolosamente dall’Ospedale: fermatevi qualche minuto ad ammirare le opere esposte, vi regaleranno un sorriso. La mostra è visitabile fino al 19 marzo 2024.

a cura di 🐈

giovedì 22 febbraio 2024

ANCHE IL LICEO ARTISTICO PARTECIPA AL PREMIO MARA SILLANO SABATINI

Il premio per la migliore presenza al corteo storico dei bambini del Palio di Asti 2023 è un dipinto realizzato da una ex studentessa del liceo artistico B. Alfieri.

Un altro importante risultato per il liceo artistico B. Alfieri. Ieri, sabato 17 febbraio 2024, si è tenuta la X edizione del premio Mara Sillano Sabatini, un evento di grande importanza per il Palio di Asti, perché i bambini sono diventati i veri protagonisti e, come si legge nella motivazione del premio a cura del Soroptimist Club di Asti, la partecipazione dei bambini e delle bambine del Borgo vincitore - Santa Maria Nuova - è stata vivace ed armonica.

Il riconoscimento è dedicato alla memoria di Mara Sillano Sabatini, borghigiana di San Pietro, ed è stato consegnato durante la cena di gala presso il Salone Errebi di Corso Alessandria. Si tratta di un dipinto realizzato dalla ex studentessa Valentina D'Amato del corso di Arti Figurative del liceo artistico Benedetto Alfieri, che rappresenta appieno la realtà del Palio, con i suoi colori e i suoi cavalli che avanzano verso la vittoria.

A consegnare il premio, tra gli altri, l'assessore Riccardo Origlia, il capitano del Palio Gianbattista Filippone e il rettore di San Pietro, Mario Raviola, nonché la Dirigente dell’IIS V. Alfieri, Stella Perrone, che ha nuovamente espresso la sua gioia e il suo riconoscimento nei confronti di tutti quegli allievi e dei loro docenti che - a partire dallo scorso anno - si sono tuffati nel mondo del Palio di Asti con competenze artistiche che hanno colpito gli occhi e il cuore di chi vive questa bella manifestazione tutto l’anno, all’insegna di una fervida cultura del nostro ricco e bel territorio astigiano.

a cura di 🐈

lunedì 5 febbraio 2024

IL LICEO ARTISTICO ALLA MOSTRA "I VOLTI DELL'ARTE"

Domenica 4 febbraio 2024 è stata inaugurata la mostra fotografica I volti dell’arte delle chiese di Asti allo Spazio San Giovanni, in via Natta, 36. I volti e i particolari dei volti di Santi, di Gesù, di Madonne sembrano parlare a chi visita la mostra, allestita in un luogo i cui muri medievali trasudano storia, arte e santità.

La classe V Grafica del liceo artistico B. Alfieri ha contribuito anche questa volta a far sì che l’arte, in tutte le sue forme, possa arricchire chi ne fa esperienza diretta, creando, sia chi diventa fruitore, ammirandola. La mostra ha offerto agli studenti del corso di Grafica la possibilità di relazionarsi ancora una volta con il territorio e la realtà esterna, quella con cui la nostra scuola dialoga e collabora quotidianamente attraverso la realizzazione di opere d’arte. La Dirigente Maria Stella Perrone ha accolto con il suo solito entusiasmo il progetto della realizzazione del logo e della locandina di questa bella mostra, intesi come biglietto da visita per entrare in un museo poco conosciuto, ma che vale la pena visitare.

E così, come una ventina di fotografi astigiani si sono cimentati in riprese fotografiche battendo a tappeto le chiese astigiane, gli allievi di grafica si sono messi al lavoro coniugando idee artistiche e software sotto la supervisione della loro giovane docente Elisa Brondolo.

Il logo prescelto è quello di Denise Giulia Andrei, mentre la locandina che più è stata data alle stampe è quella di Lucrezia Rissone e Silvia Nonanta. Il loro elaborato rappresenta una spirale che ingloba celle in cui si intravedono particolari di volti sacri, a dire che l’arte è come un vortice di bellezza e di emozioni in cui perdere il fiato.

La mostra rimarrà aperta sino al 1 aprile il venerdì, il sabato e la domenica pomeriggio dalle ore 15:00 alle ore 18:00; ma è possibile visitare lo Spazio San Giovanni anche nelle mattinate di sabato e domenica al mattino, dalle 09:00 alle 13:00. La mostra è stata realizzata con il patrocinio della Diocesi di Asti, della Polisportiva della CRAsti e la Federazione Italiana Associazione Fotografi.


a cura di 🐈

domenica 28 gennaio 2024

GIORNATA DELLA MEMORIA ALL’IIS V. ALFIERI

Nella mattinata del 26 gennaio, in occasione della Giornata della Memoria, l’IIS V. Alfieri ha partecipato a diversi eventi organizzati nella nostra città, ricordando così le vittime della follia nazista, in particolare quelle disumane persecuzioni e quell’assurdo sterminio del popolo ebraico e di tutti i deportati nei campi di annientamento.

Una rappresentanza di studenti del liceo artistico - classi 4Ga e 4Gb - si è ritrovata al Cimitero Ebraico di Asti per ascoltare testimonianze toccanti, le cui parole sono state lette dall’attore Aldo Delaude, dopo che l’avv. Luigi Florio ha introdotto l’omaggio alle vittime della Shoah, deponendo anche una corona d’alloro davanti alla lapide, in ricordo di chi è stato perseguitato e ucciso dalla crudeltà nazista. Alla cerimonia era anche presente il Consigliere della Comunità Ebraica di Torino, signor Guido Anau, che ha ringraziato i tanti giovani che, in silenzio, hanno ascoltato testimonianze coinvolgenti, quelle che fanno riflettere tutti noi su ciò che è stato.

Le classi 5A e 5F hanno invece partecipato al Giorno della Memoria recandosi nella Sala Consiliare della Provincia. Dopo gli interventi del giornalista Beppe Rovera, del Presidente della Provincia Maurizio Rasero, del Prefetto Claudio Ventrice, gli allievi della 5A, guidati dal professor Morando, hanno esposto il progetto L'arte di resistere, una riflessione artistica sulla condizione degli Internati Militari Italiani durante la Seconda guerra mondiale. A conclusione della mattinata sono state consegnate dieci medaglie d'onore alle famiglie di altrettanti Internati Militari astigiani.

Le classi 2A, 2B, 2C dell’ Istituto Professionale Sella, così come da proposta del Settore Politiche Sociali Istruzione e Servizi Educativi del Comune di Asti, il giorno 24 gennaio hanno assistito alla proiezione del film Resistence - La voce del silenzio presso la Sala Pastrone del Teatro Alfieri: un film edificante, che ha toccato le corde dei cuori dei giovani spettatori.

Lunedì 29 Gennaio 2024 presso il Teatro Alfieri ben undici classi del liceo classico parteciperanno allo spettacolo teatrale 999 donne sopravvissute ad Auschwitz, realizzato dall’Associazione Tre Atti nel Bicchiere in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Asti. Per questo progetto saranno coinvolti otto studenti del Liceo Classico che parteciperanno in qualità di attori: Daria Termine (1A), Alessia Ardovini, Camilla Belluta e Ludovica Battaglia (1B), Carola Rovero (2A), Camilla Antonucci (2B), Lorenzo Morosino (3A) e Céline Beltrame (4C).

Martedì 30 gennaio 2024 l’Aula Magna dell’IIS “V. Alfieri” di Asti avrà l’onore di ospitare, accompagnato dall’avv. Luigi Florio, il prof. Ofir Hivry, filosofo e storico politico israeliano, che terrà una conferenza dal titolo La terribile attualità della Shoah: la memoria del passato, quindi, incontrerà il presente, di cui adesso noi siamo testimoni, testimoni di un conflitto complesso, che affonda le radici nella storia e che sembra non avere fine, così come testimoni sono stati e sono tutti i sopravvissuti ai lager e alle nefandezze compiute in quei campi.

Alla memoria, dunque, viene affidato ancora una volta il compito di non dimenticare né il triste passato né il triste presente.

a cura di 🐈

giovedì 25 gennaio 2024

LA SCUOLA COME LUOGO DI BEN-ESSERE

All’IIS V. Alfieri di Asti il primo di otto incontri previsti per i docenti delle scuole primarie e secondarie.
Giovedì 11 gennaio 2024 ha avuto inizio il primo incontro del corso di aggiornamento con la dott.ssa Licia Coppo, pedagogista e formatrice, concordato dai referenti delle scuole aderenti alla Rete Provinciale lotta contro il bullismo, #tuttinsieme contro i bullismi-@at.

Al primo incontro, che si è svolto nell’aula magna dell’ IIS V. Alfieri, è stata tanta l’affluenza dei docenti delle scuole primarie e secondarie che hanno partecipato con entusiasmo ad una formazione che ha come obiettivo quello di potenziare le competenze relazionali e la comunicazione efficace tra scuola e famiglie, attraverso l’acquisizione di nuovi strumenti e nuove strategie intese allo sviluppo delle cosiddette life skills, ovvero quelle competenze che si mettono in campo per affrontare la vita e per raggiungere il benessere personale e che si imparano a scuola, una scuola intesa come vero e proprio locus amoenus, ovvero luogo in cui stare bene, essere a proprio agio, comunicare con gli altri e ritrovare se stessi, attraverso la scoperta di motivazioni reali che concorrono alla crescita armonica della persona.
Il percorso si propone anche di lavorare per ridurre la dispersione scolastica; si tratta di quegli abbandoni che caratterizzano casi di studenti che non solo lasciano la scuola, ma che si ritrovano poi anche smarriti nella realtà lavorativa, sballottati qua e là tra impieghi precari e ricerca di lavoretti per poter sopravvivere.

La scuola, quindi, come ha ben sottolineato la Dirigente dell’IIS "V. Alfieri" Maria Stella Perrone, si fa ancora una volta portavoce di ben-essere, non solo dal punto di vista educativo e del sapere, ma concorrendo insieme alle famiglie e agli stessi ragazzi alla crescita armonica di personalità uniche come quelle degli allievi, aiutandoli a crescere come soggetti e come cittadini che fanno già parte di una comunità - la scuola appunto - e presto entreranno a far parte di un mondo in cui sono possibili relazioni interpersonali solo se si sono curate quelle personali.

a cura di 🐈


lunedì 22 gennaio 2024

Medicina amica all'Alfieri: terzo incontro

Ospitata nella mattinata del 18 gennaio nella suggestiva Aula Magna dell'Istituto Scolastico Alfieri la 3^ tappa del ciclo di conferenze “LA SCUOLA CHIAMA E IL ROTARY RISPONDE, CON MEDICINA AMICA”, edizione 2023-2024, un’iniziativa mirata a promuovere tra gli studenti la consapevolezza del concetto di salute, attraverso una serie di incontri i cui focus affrontano una vasta gamma di problematiche mediche, grazie al contributo di illustri specialisti del territorio astigiano.

Il fulcro della conferenza presso l’IIS V. Alfieri, diretto dalla Dott.ssa Maria Stella Perrone, è stato quello delle malattie cardiache e metaboliche, in particolare il diabete, affrontate sotto la lente della prevenzione da parte degli specialisti intervenuti: il Dott. Luigi Gentile, specialista diabetologo, già direttore della Struttura Complessa Malattie Metaboliche e Diabetologia , il Dott. Marco Scaglione, primario del reparto di Cardiologia dell’Ospedale Cardinal Massaia, il Dott. Antonino Buscemi, specialista cardiologo, la Dott.ssa Masseroni, Farmacista.

Tanti gli studenti ospitati dall’IIS V. Alfieri, più di 100, accompagnati dai loro docenti e provenienti dai Licei A. Monti e F. Vercelli e dall’Istituto A. Castigliano della nostra città.

Per tutti l'opportunità di apprendere direttamente dagli esperti cardiologi e diabetologi intervenuti, utili informazioni sulla fondamentale importanza dell’adozione di stili di vita salutari fin dalla giovane età, poichè, come sottolineato dagli specialisti, le scelte alimentari e comportamentali non corrette, come il consumo esagerato di alcol, il fumo e l'uso di droghe, sono in grado di esercitare un impatto estremamente negativo e decisivo su quella che sarà la salute del cuore in età adulta.

Ancora una volta gli specialisti rotariani puntano sull’informazione e ancor più sulla sensibilizzazione, strumenti indispensabili per la formazione di cittadini critici e consapevoli rispetto alle proprie scelte e alla cui crescita contribuisce in maniera sicuramente decisiva la scuola.

a cura della prof.ssa Antonietta Galanzino