mercoledì 19 maggio 2021

Segnalibri o, meglio, stringilegami artistici

Abbiamo pensato che la realizzazione di segnalibri fosse un buon modo di "legarsi" alle persone che non si conoscono attraverso le pagine di un libro, quale che sia.

Abbiamo cominciato col dipingere tre grandi pannelli usando tecniche miste: il frottage, il pastello ad olio, le vernici sintetiche, l'aerografo, lo stencil, le timbrature, i pennarelli, le tempere, gli acrilici, il dripping. Li abbiamo dipinti sapendo che poi sarebbero stati sezionati in tanti piccoli rettangoli, forati, dotati di laccetto e numerati uno per uno. Il lavoro ha preso il ritmo lento e cadenzato come quello per disegnare un mandala che poi si perde nella sua interezza per diventare qualcosa d'altro.

I nostri tre pannelli sono diventati appunto segnalibri. Dipinti quindi singolarmente sono pezzi unici, realizzati a mano da Michele Nebiolo alunno dell'Istituto di Istruzione Superiore "Vittorio Alfieri" 4A Liceo Artistico "Benedetto Alfieri". Sono testimoni di inclusione scolastica e sono soprattutto il risultato di un progetto sinergico della scuola, della cooperativa Vedogiovane e dell'associazione Associazione Missione Autismo di Asti.
Quale occasione migliore per noi quella di farli distribuire gratuitamente dalla biblioteca, che ha immediatamente sposato l'iniziativa? Ringraziamo infatti la Dott.ssa Donatella Gnetti che ci ha ricevuti. La li troverete, ma affrettatevi. :-) 















a cura del prof. Andrea Marello

Nessun commento:

Posta un commento